Connettivale riflessogeno - Corsi di formazione estetica e massaggio - Roma Ciampino

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Connettivale riflessogeno

Tecniche di massaggio occidentale

CORSO DI MASSAGGIO CONNETTIVALE RIFLESSOGENO
 
                                                           

E’ un corso di alta specializzazione e qualificazione per tutti gli operatori di tecniche del massaggio, fisioterapisti, estetiste, operatori sanitari.
Questo tipo di massaggio nasce dall’esperienza diretta di una terapista tedesca Elisabeth Dike, alla quale venne diagnosticata l’amputazione dell’arto inferiore destro come conseguenza di gravi disturbi della circolazione periferica. Ella costretta a letto da diversi mesi, iniziò a massaggiarsi la zona lombo-sacrale con lo scopo di lenire il dolore da decubito e le eventuali piaghe. Con grande sorpresa nei giorni avvenire, le gambe iniziarono lentamente a dare segni di vita, dapprima con formicolii e successivamente iniziando a prendere calore per la ripresa lenta e graduale, ma sistematica della circolazione. Questa tecnica che inizialmente veniva considerata miracolosa, venne poi studiata da fisiologi ed anatomisti per scoprire che quello che si pensava miracoloso non era altro che il grande e stretto rapporto di connessione che veniva innescato da manipolazioni tissutali su aree specifiche che producevano significativi cambiamenti nel rapporto nervo spinale/cute, nervo spinale/muscolo, nervo spinale/organo. Con il passare degli anni, il massaggio connettivale riflessogeno ha trovato gradualmente la sua sistemazione su basi di rigorosa interpretazione fisiopatologica. Venne sostanzialmente appurato che esistono riflessi nervosi tra connettivo, sottocutaneo e visceri e si accreditava così il dato di fatto per cui un viscere malato da, come riscontro clinico, una variazione di tensione del tessuto connettivo sottocutaneo; agendo con manovre appropriate sul sottocute in stato di tensione è possibile influenzare il viscere correlato con tale distretto connettivale. Con riflessivo si intende, l'effetto su zone collegate tramite tessuto connettivo, vasi sanguini o linfatici e nervi, con organi interni, allo scopo di influenzare il funzionamento degli organi stessi. L'idea del nesso delle zone cutanee con gli organi interni esiste da millenni. Anche diverse terapie non manuali si basano su questo principio riflessivo: agopuntura, agopressione, TENS, diverse terapie che usano il caldo e il freddo e persino delle tecniche deviative e di smaltimento sono interpretabili come "riflessive". Il massaggio connettivale riflessogeno si differenzia notevolmente dagli altri massaggi sia per gli effetti biologici che per molti aspetti pratici e terapeutici: infatti in questo particolare massaggio atto a risolvere patologie dolorose, abitualmente non si pratica solo il trattamento distrettuale sulla zona corporea interessata, ma si tratta la regione paravertebrale metaricamente collegata al distretto cutaneo su cui si vuole agire. Per mezzo di trazioni digitali, si agisce sui complessi rapporti che esistono tra cute, muscolatura ed organi interni. Il massaggio connettivale nato originariamente con il nome “metamerico” in virtù della tecnica che segue appunto i metameri (tramite i quali si dirama l’azione riflessa ad altre zone corporee), viene largamente impiegato in terapia per diverse patologie del connettivo.
Nel settore dell’estetica e del benessere corporeo, la tecnica del massaggio connettivale è stato adottata da tempo, poiché apporta grandi benefici in tutti quei casi in cui ci siano alterazioni del tessuto connettivale. E qual’è quell’inestetismo che non è accompagnato da una modificazione del tessuto connettivo?
L’azione defibrosante e depolimerizzante della tecnica, svolge un’azione tixotropica mirata sulla modificazione dello stato dei tessuti connettivi presente in tutti gli inestetismi: cellulite al 2° e 3° stadio,  rughe,  invecchiamento cutaneo precoce, photoaging, smagliature, esiti cicatriziali, cheloidi. Inoltre, tramite via riflessa, l’azione del massaggio connettivale migliora la vascolarizzazione delle zone metamericamente collegate, che si traduce con un maggior apporto di sangue, aumento della filtrazione del plasma deproteinato, accentuazione degli elementi nutritivi a tutti i tessuti interessati dal massaggio.
Ottimo l’abbinamento con il linfodrenaggio manuale preceduto da manualità di massaggio connettivale (quest’ultimo accentua la filtrazione, il linfodrenaggio rinforza il riassorbimento nel contesto del riequilibrio di Starling).


PROGRAMMA DEL CORSO


TEORIA

  • Origine e sviluppo del metodo

  • Fisiologia del massaggio connettivale

  • Teoria embriologica: endoblasto, mesoblasto, ectoblasto

  • Concetto di metamero

  • Concetto di riflesso

  • Anatomia e fisiologia del tessuto connettivo

  • Esame obiettivo: ispezione e palpazione delle zone di tessuto connettivo

  • Le reazioni della cute e le reazioni neuro-riflesse

  • Esame del dorso

  • Reazioni corporee al massaggio connettivale a carico dell’apparato cutaneo e muscolare, del sistema cardiocircolatorio, dell’apparato respiratorio e gastroenterico

  • Indicazioni generali e controindicazioni al massaggio connettivale


TECNICA  

  • Tecnica superficiale della pelle, tecnica del massè-roulè, tecnica profonda

  • Trazioni ungueali, trazioni palmari

  • Trattamenti di base: la piccola e la grande costruzione

  • Trattamento compensazioni anteriori

  • Trattamento della varie aree del dorso

  • Trattamento della regione lombo-sacrale

  • Trattamento della regione cervicale

  • Trattamento dell'arto superiore ed inferiore

  • Trattamento del torace e dell’addome

  • Trattamento del viso


COSTO DEL CORSO: € 600,00

DURATA DEL CORSO:
4 giorni  suddivisi in  2 week-end alterni (sabato e domenica orario 9.30 – 17.30) oppure, se svolto in modo individuale, 3 giorni infrasettimanali da stabilire in funzione della disponibilità dell'allievo

  TELEFONARE PER LA PRENOTAZIONE A: 0683087899 - 3343179798

MATERIALE DIDATTICO INCLUSO: dispense didattiche illustrate riassuntive di tutti gli argomenti trattati e schemi delle varie tecniche utilizzate.
OCCORRENTE: tuta da ginnastica, lenzuolo singolo bianco di cotone e materiale per appunti.

AL TERMINE DEL CORSO SI RILASCIA ATTESTATO DELLE COMPETENZE
valido su tutto il territorio nazionale ai sensi della legge n. 4 del 14 gennaio 2013, per operare come massaggiatore in piena autonomia


Torna ai contenuti | Torna al menu